5 febbraio 2014 di Mariacristina Coppeto
Ricetta:
Ernst Knam - Che paradiso è senza cioccolato? - Mondadori - euro 16,90

Il re del cioccolato Ernst Knam, pubblica un nuovo libro (per la precisione è il 17°) e invoglia tutti gli appassionati di cioccolato a provare le sue ricette tra le mura domestiche. Bella sfida!

Che paradiso è senza cioccolato? Questo il titolo del libro pubblicato da Mondadori, e in effetti il cibo degli dei è qualcosa a cui è difficile rinunciare. Il campione di pasticceria ci rivela i suoi segreti (ovviamente non tutti) e ci stupisce nella semplicità, come afferma – nella prefazione – il maestro Gualtiero Marchesi con cui Knam ha lavorato.

Ernst Knam - Che paradiso è senza cioccolato? - Mondadori - euro 16,90

Ernst Knam – Che paradiso è senza cioccolato? – Mondadori – euro 16,90

L’arte di preparare dolci è molto più che saper eseguire ricette alla perfezione, è un vero e proprio gesto d’amore. Con queste parole Ernst Knam ci introduce al suo concetto di pasticceria, al Knampensiero che accompagna ogni preparazione con passione e creatività.

Ogni ricetta ha la sua spiegazione, ma anche tanti suggerimenti, trucchi e variazioni sul tema, consigli su possibili alternative. Una spinta a metterci anche un pizzico di personalità, pur rispettando le preparazioni.

E allora anch’io mi sono cimentata in una sua ricetta, quella dei Cookies al cioccolato. Ho seguito il Knampensiero e mi sono sbizzarrita (nel mio piccolo) a sostituire un paio di ingredienti…

Cookies al cioccolato

Ingredienti

70 g di burro morbido, 50 g di zucchero di canna, 50 g di zucchero semolato, 80 g di farina 00, 1 uovo, 100 g di cioccolato fondente 60% (tritato), 32 g di nocciole tritate (io ho usato i pinoli), 3 g di lievito chimico in polvere, 4 g di acqua (io ho usato il rhum), 1 stecca di vaniglia.

Biscotti_ricetta di Knam

Procedimento

Montare il burro  con gli zuccheri e la vaniglia. Quando il composto sarà chiaro e spumoso, unite lentamente l’uovo e l’acqua (io il rhum), continuando a montare.

Aggiungere a mano a mano le polveri (farina e lievito), il cioccolato e la granella di nocciole (io i pinoli). Attenzione a non lasciare pezzi troppo grandi, potrebbero creare problemi con la sac-à-poche, che userete con bocchetta liscia per formare delle palline da stendere su una placca ricoperta di carta forno. Infornare a 165°C per circa 12 minuti. In questo caso è meglio cuocere più a lungo a una temperatura più bassa per dare tempo allo zucchero di caramellizzarsi.

Una volta cotti, chiudete immediatamente i cookies in un contenitore ermetico, per evitare che assorbano umidità, diventino molli e perdano di friabilità.

Il risultato è stato apprezzabile, in realtà devo lavorare un po’ di più sulla forma… mi impegnerò, prometto! 😉

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *