7 marzo 2016 di Mariacristina Coppeto
Ricetta: Primi piatti

Premessa. Mi piacciono molto i carciofi. Visto che siamo ancora nella stagione giusta, continuo a comprarne in gran quantità. Stavolta li ho utilizzati per preparare un risotto, ma se preferite, potete anche condire la pasta. A voi la scelta del formato che più vi piace.

Io ho usato il riso per preparare un piatto da offrire ad un’amica intollerante al glutine, perché volevo andare sul sicuro. Siccome ne so davvero poco su questo tema, mi sono ricordata di aver partecipato ad un incontro all’Hotel de la Ville di Monza, per la presentazione della rivista Zero, una pubblicazione legata all’associazione “Il mondo delle intolleranze”, presieduta da Tiziana Colombo, che propone ricette e suggerimenti per chi è intollerante a glutine, lattosio e nichel. L’associazione ha in programma di istituire una scuola dedicata alle intolleranze alimentari, un progetto molto ambizioso per cui è partito anche un crowdfunding.

In quella l’occasione, Fabio Silva, chef del Derby Grill, il ristorante dello splendido hotel a due passi dalla Villa Reale di Monza, ha ideato un menu ad hoc, proponendo come prima portata un riso carnaroli con lime, zenzero e gambero rosso. Questa, invece, è la ricetta che ho preparato nella mia cucina.

Riso con crema di carciofi, buccia di limone e capperi croccanti

risotto_carciofi_capperi_limone

Ingredienti (per due persone)

160 g di riso carnaroli (ho usato Riserva San Massimo)
2 carciofi
500 ml di brodo vegetale
1/2 limone (succo e buccia grattugiata)
1 scalogno
Sale
Olio extravergine d’oliva
Farina di mais
Parmigiano Reggiano grattugiato
1 manciata di capperi di Pantelleria croccanti

Preparazione

Pulire i carciofi eliminando le foglie dure fino ad arrivare al cuore e pulirli dalla barba interna. Tagliare i carciofi a spicchi e immergerli nell’acqua acidulata con un po’ di succo di limone.

Scaldare un paio di cucchiai di olio in una padella e versare i carciofi (tenere da parte 4 pezzetti). Aggiungere un po’ d’acqua e cuocere circa 10/15 minuti o fino a quando saranno diventati morbidi. Regolare di sale e ridurre in crema con il frullatore a immersione.

Intanto, scaldare il brodo vegetale e in un’altra pentola, far imbiondire lo scalogno con un paio di cucchiai d’olio. Tostare il riso e procedere con la cottura (seguire i tempi previsti sulla confezione del vostro prodotto), aggiungendo man mano il brodo necessario. Superata la metà cottura, versare la crema di carciofi nel riso e regolare di sale.

Intanto che cuoce il riso, passare nella farina di mais i 4 spicchi di carciofi tenuti da parte e friggerli in una padella con olio caldo.

Una volta terminata la cottura del riso, mantecare con del parmigiano grattugiato e un filo di olio extravergine.

Impiattare il riso e completate con una manciata di capperi croccanti, i carciofi fritti e la buccia di limone grattugiato.

Condividi

Comments

6 comments on "Riso con crema di carciofi, limone e capperi croccanti"

Il 8 marzo 2016 alle 10:59
Anonimo ha scritto:
Assolutamente da provare! Mi ispira...
Il 8 marzo 2016 alle 14:21
Anonimo ha risposto:
😉
Il 9 marzo 2016 alle 12:07
Anonimo ha scritto:
subito lo ripropongo a #soiochi!
Il 9 marzo 2016 alle 12:13
Anonimo ha risposto:
se non sbaglio #soiochi! ha un master in risotti ;-)
Il 9 marzo 2016 alle 22:30
Anonimo ha scritto:
Ma sai che non sapevo si trovassero i capperi croccanti già pronti??? Mi metto alla ricerca e questo risotto te lo copierò presto! E' davvero notevole, complimenti!!
Il 9 marzo 2016 alle 23:33
Anonimo ha risposto:
Grazie Tery, i capperi di Pantelleria croccanti sono stati una bella e buona scoperta anche per me 😉

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.