10 maggio 2016 di Mariacristina Coppeto
Frittata di maccheroni

Questo è il periodo dell’anno in cui arriva puntualissima la voglia di pic nic. Complice la primavera, il bisogno di trascorrere più tempo all’aria aperta aumenta e con esso anche il desiderio di fare una gita fuori porta.

Intanto, basta scegliere un bel parco vicino casa, da raggiungere facilmente e individuare un prato con una zona ombreggiata dove stendere la tovaglia e una coperta. Io ne ho una con un lato impermeabile per evitare il contatto con l’umidità del prato, perfetta per l’occasione. Organizzatevi bene per il trasporto dei cibi, l’ideale sarebbe un romantico cestino da pic nic, ma anche sacche di tela, zaini e borse refrigerate andranno benissimo.

Ora, veniamo alla parte fondamentale. Cosa preparare per un pic nic sul prato? Si sa che portare cibi già porzionati, renderà più agevole il pasto. Tra sandwich, tramezzini, insalate e frutta fresca (ideali fragole, ciliegie e frutta da non sbucciare), non può mancare la frittata di maccheroni. Si tratta di un must del pranzo al sacco a cui noi napoletani non sappiamo e non vogliamo rinunciare.

Da piatto di recupero, nato per riciclare la pasta avanzata, la frittata di maccheroni si è trasformata in una vera e propria preparazione autonoma. Io la preferisco in versione base, come quella che ho preparato qui e che ho servito nei piattini della serie Les delices des gourmets di Easy Life. Ma è possibile realizzarla “rossa”, aggiungendo del sugo di pomodoro, o ancora arricchendo la versione base con pezzetti di formaggio e di salumi.

Frittata di maccheroni

Ingredienti per 2 persone

200 g Spaghetti
2 Uova
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato
Sale
Pepe
Olio extravergine d’oliva

Preparazione

Cuocere la pasta in acqua bollente. Scolarla al dente e aggiungere un filo d’olio. Intanto sbattere le uova in una terrina, aggiungere parmigiano, sale e pepe, versare gli spaghetti e girare bene.

Mettere a scaldare una padella sul fuoco con un filo d’olio. Appena è ben calda, versare la pasta con l’uovo e cuocere bene da entrambi i lati. Si dovrà formare una deliziosa crosticina scura e croccante al punto giusto.

Potete realizzare un’unica frittata da dividere in più porzioni oppure, come nel mio caso, delle piccole frittate monoporzioni.

 

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *