15 maggio 2017 di Mariacristina Coppeto
Ricetta:
zaffy x blog

Ho letto di recente che lo zafferano è ricco di proprietà benefiche. Si crede abbia poteri afrodisiaci e fornisca effetti positivi sull’umore, tanto che in passato era considerato una sorta di antidepressivo naturale. Sarà vero?

Intanto, mentre riflettiamo sull’autenticità di queste virtù, la spezia preziosa sotto tanti punti di vista e dal colore inimitabile, è un alleato imprescindibile nella preparazione di tanti piatti. In Italia, se dici zafferano, pensi subito al celeberrimo risotto alla milanese, ma esistono davvero tanti modi per impiegarlo in cucina e in pasticceria.

In occasione del contest promosso da Zaffy in collaborazione con Fuudly, vi propongo la ricetta di un dolce. Ho preparato delle polpettine a base di ricotta fresca che, sono certa, vi incuriosiranno e vi faranno amare ancora di più questa spezia.

Vi lascio anche un suggerimento, utilizzate della ricotta fresca piuttosto asciutta. Io eviterei quella confezionata che si trova nel banco frigo al supermercato, perché il risultato non sarebbe esattamente lo stesso.

zaffy x blog_2

Polpettine dolci di ricotta allo zafferano

Ingredienti
300 g di ricotta vaccina
50 g di zucchero (più quanto basta per la decorazione)
2 tuorli
30 g di farina d’avena
30 g di farina 00
buccia grattugiata di 1 limone
1 bustina di zafferano
farina di mais
500 ml di olio per friggere (io uso quello di arachidi)

Preparazione
In una terrina, lavorare bene la ricotta con lo zucchero. Aggiungere la buccia grattugiata di un limone, la bustina di zafferano e i tuorli. Di seguito, incorporare le due farine setacciate.

Con l’impasto ottenuto, formare delle polpettine poco più grandi di una noce e schiacciarle un po’ al centro. Passare le polpette nella farina di mais e friggerle in una padella con abbondante olio bollente. Basterà qualche minuto, ma è bene girare le polpettine da un lato e dall’altro, fino a doratura.

Scolare l’olio in eccesso su carta assorbente e passare le polpette nello zucchero. Servire calde o, meglio ancora, appena tiepide.

Con queste dosi si ottengono circa 20/25 polpettine, dipende dalle dimensioni date.

Con questa ricetta partecipo al contest #cucinaconzaffy

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *