12 giugno 2017 di Mariacristina Coppeto
SfogliatellaGelato

Questa ve la devo raccontare, non posso assolutamente tenervi allo scuro. La conoscete tutti la sfogliatella, vero? Il celebre dolce, monumento della pasticceria napoletana, non ha bisogno certo di presentazioni. Nato, come spesso accade anche per altre leccornie, tra le mura della cucina di un monastero, è uno dei dolci tipici napoletani più amati.

Chi arriva a Napoli non può fare a meno di assaggiarla subito e chi parte, sempre più spesso, ne porta con sé un pacchetto come souvenir.

Oggi, la tradizionale sfogliatella napoletana si trasforma e diventa un cono gelato, con la forma e l’impasto della tipica sfogliatella riccia. A mettere a punto la novità sono i maestri pasticcieri dei laboratori di Cuori di Sfogliatella, che partendo da un’idea di Antonio Ferrieri, fondatore della storica pasticceria, hanno creato il primo Konosfoglia, un cono con la forma e l’impasto della riccia.

Così, i più golosi troveranno in un unico prodotto tutta la tradizione pasticciera napoletana mescolata con l’arte del gelato. Il Konosfoglia – si legge nella nota stampa – è un originale cono di sfogliatella che viene servito con gelato al gusto sfogliatella, da guarnire con cinque golose varianti di creme (pistacchio, cioccolato bianco, gianduia, nocciola, cocco) e 10 tipi di granelle tra cui nocciole, mandorle e cocco: una versione fresca, estiva della tradizionale sfogliatella riccia, icona di Napoli nel mondo.

Nei laboratori di Corso Novara, a pochi passi dalla Stazione Centrale di Napoli, prendono forma centinaia di sfogliatelle nella versione classica, sia riccia che frolla, e in tante varianti gourmand. Qui si contano circa 30 gusti differenti, alternativi alla classica sfogliatella napoletana. Golosi, a rapporto!

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *