22 dicembre 2015 di Mariacristina Coppeto
Ricetta:
20151203_114815-1-01

Quanti dolci mangeremo nel periodo di Natale? Chi può dirlo… ma una cosa è certa, già durante i giorni che precedono le feste è tutto un fiorire di panettoni, pandori, struffoli e roccocò.

E se pensassimo anche ad un dolce alternativo da offrire durante un tè pomeridiano o magari come dessert di supporto (è chiaro che i dolci non sono mai abbastanza!) da infilare tra una fetta di panettone e una cassatina?

Ho preparato questa crostata per una nuova amica, l’abbiamo mangiata insieme, degustando una tisana dal profumo speziato. Le chiacchiere sono andate avanti un bel po’ tra i racconti di ciò è stato questo 2015 e le aspettative legate al nuovo anno. Come al solito, per me niente buoni proposti, ma qualche bilancio è d’obbligo e si sa che con una fetta di torta nel piatto è tutto più leggero.

Intanto, questi sono i miei auguri di Natale.

Crostata al cacao con mousse al cioccolato e crema Cuor di caffè

Ingredienti

250 g di farina 00
50 g di cacao amaro in polvere
150 g di burro
100 g di zucchero
2 tuorli d’uovo

100 g cioccolato fondente
110 g di panna fresca
100 g di latte
1 foglio di gelatina

1 confezione di Cuor di Caffè Virgilio

Procedimento

Setacciare farina, cacao e zucchero, aggiungere il burro (freddo) a pezzetti e i tuorli. Impastare a mano o nella planetaria. Amalgamati bene gli ingredienti (io ho aggiunto anche 2 cucchiai di albume d’uovo per compattare meglio l’impasto), formare una palla, coprirla con della pellicola e riporla in frigo per un’ora circa.

Stendere la pasta frolla al cacao con l’aiuto di un mattarello, ma non tirarla troppo sottile. Foderare una teglia per crostata (io ne ho utilizzata una dalla forma rettangolare e allungata) e bucherellare la base della frolla con i rebbi di una forchetta. Coprire con la carta forno e aggiungere dei pesi o dei legumi (io ho usato i ceci).

Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa 25 minuti. Verificare la cottura in base al proprio forno e lasciare raffreddare.

Preparare una sorta di mousse al cioccolato fondente (senza uova). Sciogliere il cioccolato a bagnomaria o nel microonde, nel frattempo far ammorbidire la gelatina in acqua fredda per 10 minuti, strizzarla bene e scioglierla nel latte caldo.

In attesa che il cioccolato fuso intiepidisca, montare la panna. Mescolare al cioccolato fuso il latte con la gelatina e solo in ultimo incorporare la panna montata, con movimenti dal basso verso l’alto per evitare che si smonti. Riporre in frigo per circa mezz’ora.

Spalmare sulla base della crostata uno strato di mousse al cioccolato. Con un sac-à- poche munito di bocchetta, ricoprire tutta la superficie della crostata con tanti ciuffi di Cuor di caffè Virgilio. Spolverare a piacere con cacao amaro e conservare in frigo. Prima di servire tenere la crostata a temperatura ambiente per una decina di minuti.


Nota

La quantità di mousse al cioccolato preparata sarà superiore a quella necessaria per farcire la crostata, tenetela da parte e servitela come dessert in un’altra occasione, magari accompagnata da lamponi freschi come in questa ricetta. Si conserva in frigo per qualche giorno.

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *